Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggendo l'informativa estesa.

2013.06.14 - iniziativa NO MOUS
2013.06.14 - iniziativa NO MOUS

 

Venerdì 14 giugno 2013

Serata informativa sulla lotta popolare nomuos

:: proiezioni :: mostra fotografica :: interventi :: musica

Un pericoloso intrigo internazionale sta travolgendo Niscemi, una cittadina di 25.000 abitanti nella Sicilia sud-orientale.
A soli tre chilometri dal centro città, all'interno di una riserva naturale, c'è la base militare statunitense NRTF (Naval Radio Transmitter Facility).
Il vastissimo impianto, costituito da 46 grandi antenne, è attivo da circa vent'anni.
A ulteriore potenziamento della base, gli americani stanno costruendo una stazione del MUOS (Mobile User Objective System), il nuovo sistema integrato satellitare della US Navy che garantisce una trasmissione dati a copertura planetaria senza precedenti.

Come il MUOS di Niscemi esistono altre tre stazioni, tutte composte da tre enormi parabole. Due sono negli USA e una in Australia.

Il MUOS servirà a telecomandare quei droni che seminano morte a distanza ma le sue emissioni, insieme a quelle delle altre 46 antenne, sono capaci di uccidere anche da vicino.

Onde elettromagnetiche che provocano gravi malattie, perdita di sovranità territoriale, danni all'agricoltura, rischio di attentati, parziale distruzione della sughereta millenaria: su Niscemi pesano minacce concrete e spaventose.

Eppure lo Stato italiano sembra non curarsene, anteponendo gli interessi degli Stati Uniti a salute e sicurezza dei propri cittadini. Oltretutto permette che un poderoso strumento militare offensivo venga realizzato sul suolo italiano, dove vige una costituzione che ripudia la guerra.

Da circa un anno la gente di Niscemi ha iniziato a ribellarsi ingaggiando una fiera battaglia contro la più grande potenza militare della Terra, per impedire la costruzione del MUOS e far smantellare le 46 antenne.

Il Forte Prenestino organizza "L'Isola contro il MUOS", un'iniziativa dove rappresentanti dei comitati NOMUOS ci racconteranno la loro storia, verranno proiettati filmati inediti e suoneranno musicisti siciliani.

Un incontro per conoscere una lotta che restituisce alla gente di Niscemi (e con loro a noi stess*) la dignità negata da poteri enormi e prepotenti, ma solo apparentemente invincibili.

 

Programma:

dalle ore 22:00

- estratti video da "L'alba a Niscemi" di Makhno-Vista

- intervento del comitato No Muos di Niscemi

- proiezione del film "No Muos" - www.nomuosfilm.it (65min) regia di Enzo Rizzo

- mostra fotografica 12 scatti di Fabio D'Alessandro

- a seguire hip hop con ZU'LUCIANO - KENTO - MC SCARK

 

 

Oggi al Forte

10:00 - 13:00
Segreteria
11:00 - 13:00
Acrobatica aerea
13:00 - 15:00
Taverna Pranzo
14:00 - 15:30
Kali escrima
15:00 - 20:00
Segreteria
15:00 - 18:30
Ciclofficina
16:00 - 00:00
Sala Prove
16:30 - 17:30
Propedeutica alla Danza Classica
16:30 - 17:15
Micro circo
17:00 - 20:00
Segreteria Teatro
17:00 - 21:00
segreteria pallestra
17:30 - 18:30
Piccolo circo
18:00 - 00:00
Enoteca
18:00 - 00:00
Sala Da The
18:30 - 20:00
Zhineng Qigong
19:00 - 21:00
Boxe
19:00 - 02:00
Pub 12DeTutto
20:30 - 23:00
Taverna Cena
20:30 - 22:00
Acro yoga
20:30 - 22:00
Acrobatica aerea
21:00 - 22:30
Pole dance
CrowdFunding nuovo trasmettitore Radio Onda Rossa

DIRITTOALLACITTALOGO

STOP-TTIP

Volantino GAP fronte

notav

antifa

logo nomuos

10x100
notriv

free gaza

NOPUP


illegale è la legge, il suo costo reale

Vai all'inizio della pagina