Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggendo l'informativa estesa.

Prossimi eventi
  • Ribellarsi è giusto!
    Venerdì 24 Novembre 2017 - ore 19:00 i giovani della rivista Grog a confronto con Vincenzo Miliucci autore di: "Giorni che valgono anni", Bruno Seghetti e Luca Villoresi. Ragionare sulla memoria, rac... Leggi tutto...
  • S.M.A presenta: Benito Gonzalez Trio in concerto
    Domenica 26 Novembre 2017Spazi Musicali Autogestiti - Scuola di Musica del Forte presenta: Benito Gonzalez Trio in concerto il primo appuntamento di una lunga serie di live nella sala concerti del For... Leggi tutto...
  • Fortopia - Storie di amore ed autogestione
    Il 1° maggio 2016 il Forte compie 30 anni. 30 anni di occupazione ed autogestione, 30 anni di azione collettiva, di progetti, di laboratori, di iniziative, di socialità, ricerca, cultura, resistenza... Leggi tutto...

RBL061 vert big

RBL061 vert big

Martedi 21 Novembre 2017

il CSOA FORTE PRENESTINO presenta:
Lydia Lunch & Cypress Grove: Under The Covers Tour!!!

con la collaborazione de La Bagarre e Interbang

Nuovo album e tour in Italia per il progetto desert blues di Lydia Lunch con Cypress Grove: Under The Covers è appunto una raccolta di brani pescati tra il classic rock e l'underground più oscuro, reinterpretati dalla inconfondibile voce graffiante di Lydia e la chitarra stratificata di Cypress Grove.


Lydia Lunch e Cypress Grove hanno precedentemente messo in discussione il mondo convenzionalmente calmo e rispettoso delle cover song con una serie di produzioni fratturate. Come ci si può aspettare, la scelta di canzoni di questa collezione è una sconvolgente serie di materiali che vanno dal popolarissimo al selvaggiamente oscuro: dal bombast del rocker capellone Jon Bon Jovi all'introspezione del bardo di Nashville, Aaron Lee Tasjan, fino ai Doors, attraversando le canzoni viscerali ed emozionanti di Tom Petty. Il programma comprende anche una ripresa straordinaria del classico gotico sudista di Bobbie Gentry "Ode To Billie Joe" - un racconto oscuro di amore, morte, aborto e suicidio.Lydia Lunch è una confessa anticonformista che si diletta nel reinterpretare le canzoni che la gente (perfino lei stessa) ama odiare, come i pezzi di Jon Bon Jovi o Steely Dan.
Con una mossa tipicamente obliqua, Lunch ha anche deciso fare la cover di una delle sue stesse composizioni. "Will not Leave You Alone" è una canzone che ha scritto con James Johnston (Gallon Drunk / PJ Harvey / Bad Seeds). Qui vediamo che la canzone mutata dalla profezia del rock blues alla lamentazione folk.Che si tratti di canzoni originali scritte insieme o la maestosa interpretazione del materiale classico su "Under the Covers", Lydia Lunch e Cypress Grove continuano a gioire con la bellezza deformata del loro accoppiamento non convenzionale.

Lydia Lunch è un prodigioso collaboratore (Nick Cave, Sonic Youth, Rowland S. Howard ed altri) e notevole interprete del lavoro di altre persone. Può dunque sorprendere sapere che "Under The Covers" è il suo primo album che consiste interamente in brani di altri artisti.Questo album segna anche il suo terzo lavoro collaborativo con il chitarrista britannico Cypress Grove, fondato sul successo dei loro precedenti album, "A Fistful Of Desert Blues" e "Twin Horses". Grove è anche una sorta di collaboratore seriale, avendo collaborato con Nick Cave, Mark Lanegan e Jeffrey Lee Pierce, per citarne solo alcuni.

 

 

 

Oggi al forte

DIRITTOALLACITTALOGO

STOP-TTIP

Volantino GAP fronte

notav

antifa

logo nomuos

10x100
notriv

free gaza

NOPUP


illegale è la legge, il suo costo reale

Vai all'inizio della pagina