Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggendo l'informativa estesa.

Alpinismo Orizzontale

Questo gruppo è nato tanti anni fa da una idea della palestraforte come prolungamento esterno delle attività motorie.
Ritenevamo e riteniamo ancora questa attività se fatta con una certa costanza salutare per il nostro fisico(sistema cardiorespiratorio, muscolare, articolare) e la nostra mente.
Il nostro è un gruppo informale, con partecipazione libera, con struttura organizzativa (quasi)orizzontale, senza nessun compenso economico a chi guida o al gruppo.
Essendo un gruppo con scopi sociali abbiamo privilegiato sempre l'aggregazione e le finalità ambientalistico culturali all'escursionismo selettivo e puramente competitivo con la montagna.
Riteniamo la conoscenza di ambienti montani, rurali e altri vitale perchè ci permette di capire l'importanza degli ecosistemi e di confrontarci con culture terraTERRA.
Oltre ad aver organizzato in questi anni centinaia di escursioni o gite didaarcheoambientali abbiamo gestito un giorno alla settimana la sala da tè del forte organizzando piccoli eventi(proiez dia, films, dibattiti a tema, corsi, musica),abbiamo anche lavorato con altri gruppi e associazioni su progetti e iniziative sempre legate all'ambiente e collaborato con il dsm (distretto salute mentale) di frascati nell'ambito del progetto sulla "montagna terapia" con ritorni molto positivi per i pazienti.

Negli ultimi anni alpinismo orizzontale si è fatto carico di recuperare e valorizzare le aree verdi del forte con il progetto: lavori in corso x un parco autogestito.

per info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

L'attività del cinema del csoa Forte Prenestino risale ai primi anni di occupazione e la sala Cinema e' stata uno dei primi spazi ad essere ristrutturato e messo in funzione. I lavori sono stati eseguiti da noi e autofinanziati, come tutto il resto del centro sociale.
Nel corso degli anni siamo passati dalle prime sporadiche proiezioni in 16 mm ad una regolare programmazione grazie all'utilizzo di un videoproiettore, che consente di disporre di un gran numero di film e di vaste possibilità di scelta.
La programmazione è variegata, il centro è frequentato da persone con esigenze e gusti diversi e il pubblico è potenzialmente molto ampio, considerata la carenza dell'offerta culturale nei quartieri della periferia romana, e Centocelle non fa certo eccezione.
Proiettiamo sia film distribuiti regolarmente nel circuito commerciale che in qualche modo ci sembrano interessanti, dando a tutti la possibilità di vederli senza ricorrere alle multisale, sia opere indipendenti, film e documentari che non trovano spazio nella normale distribuzione.
Cerchiamo di sostenere e diffondere tutte le videoproduzioni che non hanno agibilità nei canali ufficiali, e difficilmente riescono a circolare al di là della rete, dando loro spazio e visibilità.
Oltre alla programmazione all'interno della sala cinema, che si svolge da ottobre a maggio, da molti anni organizziamo CENTOCELLE CITY MOVIES, una rassegna estiva di cinema all'aperto nel piazzale antistante il Forte Prenestino, dentro il parco, completamente gratuita e frequentata da abitanti del quartiere di tutte le età.
Vogliamo continuare la nostra attività ampliando le proposte e migliorando il livello tecnico e qualitativo.

terraTERRA

terraTERRA

terraTERRA è la sperimentazione di un modello di economia che impegna reciprocamente produttori e consumatori per sovvertire le catene di distribuzione, ridurre la distanza alimentare, valorizzare le relazioni sociali, sensoriali e gustative

[...]

Il connettivo terra/Terra sta sperimentando un mercato che ha come base un rapporto vero e immediato tra produttori e consumatori. Un mercato di piccola scala ma non di nicchia che possa diffondere forme autogestite di scambio e pratiche di autocertificazione della qualità dei cibi, del modo dell'etica con la quale sono coltivati, azzerando così il profitto (filiera corta).

[...]

L'autocertificazione svincola il produttore biologico (non certificato) dalle speculazioni dell'agro-buisiness, restituendogli la responsabilità del proprio lavoro. La qualità di un prodotto è espressione della qualità della vita e dell'ambiente in cui viene generato.

Il prezzo sorgente, praticato dal produttore prima di ogni altro ricarico della catena commerciale, promuove una relazione basata sull'etica della responsabilità e sulla cooperazione produttiva.

L'agricoltura in partenariato, impegna reciprocamente produttore e consumatore, tende a sviluppare e rafforzare le piccole economie locali attraverso un sistema di produzione basato sul ruolo attivo del consumatore (co-produttore).

Per un'agricoltura a ciclo corto, l'unica che può garantire freschezza, genuinità e rispetto del patrimonio di varietà alimentari e di biodiversità
 
visita il sito del terraTERRA
 
Ogni terza domenica del mese
dal mattino aperti anche taverna, enoteca, sala da the inTHErferenze
animazione per bambini a cura di "Tuttisuperterra"
 

Enoteca terraTERRA

Dal percorso di terra/Terra e critical wine anche quest'anno tornano le degustazioni critiche a: l'Enoteca

Aperto il martedì, mercoledì, giovedì e venerdì dalle ore 18:00, durante le iniziative del CSOA Forte prenestino e la terza domenica del mese per il mercatino terra terra.

La Taverna

Aperta dal martedì al venerdì  a cena dalle 20:30 alle 23:00, durante le iniziative del CSOA Forte prenestino e la terza domenica del mese per il mercatino terra terra.

Dividendo le varie giornate per i gusti di tutt*e nel massimo rispetto della stagionalità. Scelta che ci ha portato a fornirci da un produttore biodinamico km 0
...garanzia di cibo sano.attento alla natura.
Anche il pomodo che compriamo è bio-laziale..

Martedì: vegetariano
Mercoledì: vegetariano
Giovedì: vegan
Venerdì: onnivoro

Per contattarci: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SALA DA TE' DEL CSOA FORTE PRENESTINO

cibo per corpi..cibo per menti!!!!!
te' e tisane bio/selezione di vini/dolci+sfizi+liquori autoprodotti/
.::videoproiezioni live+dj set - corsi::.
.::Area Espositiva Permanente::.

orari di apertura:
mercoledì - giovedì - venerdì dalle 19:00 alle 01:00
domenica dalle 17:00 alle 24:00
domenica di terraTerra (ogni terza domenica del mese) dalle 15:00 alle 24:00
..e durante le iniziative del csoa Forte Prenestino

Avana

Chi siamo? Beh bella domanda..... ma anche dove andiamo, perche' e con chi; ci sembrano tutte domande degne del nostro interesse.
Purtroppo nella vita non si puo' fare tutto, e tutto in sieme, per ora ci siamo posti delle domande, per le risposte..... c'e' tempo.... intanto però possiamo dirti che AvANa sta per Avvisi Ai Naviganti...

  • - avvisiamo che c'e' un modo per usare la tecnologia consapevolmente, e insegnamo come.
  • - avvisiamo che la tecnologia aiuta e prefigura condivisione (non solo di sapere), e spingiamo per condividere cio' che sappiamo e perche' altri facciano altrettanto.
  • - avvisiamo che esiste il software libero, e lo diffondiamo.
  • - avvisiamo che la tecnologia porta con se' controllo, e insegnamo come evitarlo.
  • - avvisiamo che la tecnologia offre opportunita' di liberazione, e cerchiamo gli strumenti e le forme comunicative adatte.
  • - avvisiamo che la tecnologia e' anche terreno di conflitto, cerchiamo di individuarlo e di attrezzarci per non farci sorprendere.
  • - avvisiamo che...

Teatro Forte

TeatroForteC'era uno spettacolo teatrale il giorno dell'occupazione, il 1° Maggio del 1986. Nel Centro Sociale Occupato Autogestito Forte Prenestino il teatro ha vissuto da subito. Nei giorni seguenti si coagulò il primo nucleo di teatranti, gli stanzoni abbandonati sul fondo delle Piazze d’Armi si aprirono a un laboratorio di scenografia e all'attuale teatro, dopo poco tempo partirono i seminari, la produzione di spettacoli, l'organizzazione di serate, l'intervento in cortei e manifestazioni di movimento.

Fissati nel pensiero umano, i confini, se rimangono dinamici, possono contenere auto-imposizioni, che volgono verso aree di trasgressione, verso zone proibite da forzare.

A distanza di 25 anni potremmo dire che in quei primi anni c'erano due percorsi che procedevano paralleli: quello della ricerca/sperimentazione artistica e quello di tipo agit-prop, di presenza militante. Due percorsi attualmente fusi e indissolubili. Nel frattempo gruppi si formavano e si separavano, una nuova sala di lavoro nasceva, più legata alla danza e al teatro di strada. Da quei lontani giorni degli anni ’80, nel Centro Sociale più “grande” d’Europa, il teatro del Forte ha contribuito a far vivere un’utopia di autogestione e autoproduzione, fuori e contro le economie globalizzate. Ha organizzato eventi con decine, centinaia di gruppi e migliaia di spettatori. Ha prodotto spettacoli e interazioni creative che hanno viaggiato attraverso confini e linguaggi. Da marzo del 2008, il teatro ha ripreso una programmazione costante. Con cicli di spettacoli, che compongono le Annate, dall’ Autunno alla Primavera, che si chiudono con il festival “Effetti di Movimento”: nel 2010 alla sua terza edizione.


Teatro Forte mette a disposizione uno spazio per le prove di spettacoli, performance, ma anche per riprese video e set fotografici.
La sala può essere prenotata dal martedì al sabato dalle 10:00 alle 24:00, con una sottoscrizione per lo spazio di 5 euro l'ora.
Per info e prenotazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

 

Officine naturali

officine naturalil laboratorio autogestito Officine Naturali nasce nel 2004 all’interno del CSOA Forte Prenestino di Roma, dall’incontro degli escursionisti di Alpinismo Orizzontale  con appassionati di erboristeria, botanica ed ecologisti provenienti dall’esperienza del seminario di erboristeria “Il sentiero dei semplici”, organizzato dal Centro di Educazione Ambientale e dalla Biblioteca Gianni Rodari.
Alla fine degli anni Novanta, Alpinismo Orizzontale ha recuperato gli spazi verdi del Forte, nell’ambito del progetto “Lavori in corso per un parco autogestito”, realizzando anche un sentiero didattico, una mostra permanente sulla flora, il censimento del patrimonio botanico (270 specie, finora), la segnaletica delle essenze arboree ed arbustive, l’apiario e l’installazione di pannelli fotovoltaici per l’illuminazione della palestra.

Organizziamo momenti informali di apprendimento e laboratori tematici:

- tecniche di base per l’utilizzo e la trasformazione delle piante officinali e aromatiche
- realizzazione di preparati: tinture, unguenti, melliti, saponi e oli aromatici, propoli …
- smielatura, incontri teorico pratici sull’apicoltura- laboratori di cucina domestica e vegana
- introduzione all’agricoltura biologica, biodinamica e sinergica
- escursioni: storico-archeologiche, riconoscimento delle specie vegetali.

Promuoviamo la conoscenza e l’uso non speculativo delle risorse naturali e del territorio, mantenendo vivo il portato storico delle culture suburbane e rurali.
Crediamo nel recupero consapevole e condiviso dei saperi di cura tramandati da secoli, che ci sono stati espropriati dal sistema sessista e classista del capitale.
Sperimentiamo e collaboriamo in un’ottica di autoproduzione e autocura, in contrapposizione alla dipendenza dall’istituzione medica e dalle multinazionali del farmaco e del petrolio.
Lo facciamo anche cercando di utilizzare materie prime di piccoli produttori agricoli e artigiani, che costruiscono economie locali al di fuori di meccanismi speculativi e di sfruttamento. Stiamo creando una rete con realtà ed individualità affini. Aderiamo al percorso del connettivo Terra/terra.
Siamo convinte e convinti che questa pratica sia parte di un percorso di liberazione dalle logiche di profitto e di controllo.

Contatti:

mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

web: intrugliando.noblogs.org

Per un nuovo diritto alla città

Da qualche mese nella nostra città, molti spazi sociali occupati ed autogestiti hanno cominciato a dar vita ad un percorso pubblico che mette al centro il tema del diritto alla città.
A fronte di questo sono diversi i percorsi, a Roma e in Italia, che si autorganizzano, occupano spazi abbandonati e case vuote, costruiscono possibilità di crescita e sapere collettivo, dando vita a esperimenti di mutuo soccorso.

In questo quadro si inscrive la proposta di delibera per la gestione del patrimonio pubblico della debolissima giunta Marino ed a firma del vicensindaco con delega al Patrimonio Luigi Nieri: una delibera che da una parte mette in vendita beni pubblici, dall'altra mira a normalizzare le esperienze di autogestione che attraversano la città.
Il risultato a Roma è sotto gli occhi di tutti: una amministrazione comunale incompetente che da un lato promuove una città dove si vive male e si spende troppo per gli alloggi, per i trasporti, per la carenza di infrastrutture sanitarie pubbliche, di scuole e luoghi di socialità e cultura, incentivando la speculazione dei privati; dall’altro fa pagare un conto salato chiamato “deficit di bilancio”, obbligando la città tutta a subire drastici tagli, abilmente riassunti nel decreto “Salva Roma”.

Dal 1986 l’ intento del CSOA Forte Prenestino è quello di realizzare nell'ex fortezza militare uno spazio sociale che corrisponda alla nostra idea di bene comune:

Solidarietà sociale, salvaguardia ambientale accessibilità alla cultura, alla formazione e allo sport , autopromozione individuale e collettiva, valorizzazione delle abilità manuali artistiche comunicative organizzative e cognitive, realizzazione di un’attività di comunità organizzata garantendo a tutt@ una libera partecipazione, discussione ed elaborazione di tematiche di interesse socio-culturale al fine di organizzare la vita sociale di una comunità di individui unita consciamente da valori condivisi di
antifascismo,antisessismo antirazzismo e antiproibizionismo.

Non crediamo di essere autosufficienti per condurre questa battaglia, che parla del futuro e dello sviluppo della città, ma di essere una minima parzialità.
Reputiamo, infatti, che le trasformazioni urbanistiche in atto sui nostri territori non sono solo un attacco agli spazi sociali, quanto piuttosto a qualsiasi modello alternativo di sviluppo della città.

Perciò invitiamo tutte e tutti a partecipare ai prossimi momenti di confronto pubblico
con l’obbiettivo di costruire una grande mobilitazione cittadina per il nuovo diritto alla città.

CSOA FORTE PRENESTINO

Acqua per Tutt@!

Per leggi di mercato  l'acqua è una merce come le altre.
ACEA ATO 2 s.p.a. effettua centinaia di distacchi...
l'azienda non si ferma nemmeno difronte ad anziani e disabili, mentre il comune assiste immobile.

ACEA stacca l'acqua
noi la riallacciamo

l'acqua è vita
diritto di tutti

Gruppi Allaccio Popolare

contattaci subito!
per info:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Pallestra

pallestra rosa la PALESTRA POPOLARE  del Forte Prenestino
è lieta di annunciare la riapertura per l'anno super pall'estroso 2016/2017
giaguaro

Nella prospettiva sempre presente di uno sport popolare e accessibile a tutt*, praticato ed insegnato con serietà, in spazi idonei e con istruttori qualificati.

CORSI BIMBI:
- PICCOLO CIRCO

Nasce il nuovo corso di TANGO

Per gli appassionati di ARTI MARZIALI proseguiranno i corsi di:

taijquan stile chen e qi gong, boxe, karate-do, kali escrima, sasori kempo,systema, brasilian ju jitzu

mentre per tutti gli altri e le altre confermiamo: danza contemporanea, pilates, pole dance, parkour, flamenco, yoga, acroyoga, acrobatica aerea, swing.

Inoltre gli appassionati iscritti potranno allenarsi in tutta tranquillità ogni terza domenica del mese partecipando al nostro OPEN SPACE dove non è richiesta una preparazione fisica.
L'OPEN SPACE è aperto a coloro che abbiano voglia di allenarsi liberamente all'interno dell'attrezzata palestra del Forte Prenestino coadiuvati sempre da uno dei nostri preparatissimi insegnanti.

*Per gli indecisi ricordiamo che è sempre prevista una prima lezione di prova e gratuita e che per chi frequenta 2 o più corsi ci saranno facilitazioni...!

*Per la partecipazione ai corsi è necessario il certificato medico per attività non agonistica accompagnati da 10 euro per assicurazione annuale e tesseramento UISP.

FortopiaCovercover infidel“Fortopìa – Storie d’amore e d’autogestione”

è autoprodotto dal C.S.O.A. Forte Prenestino.
Ed. Fortepressa – La Bagarre ONLUS, CC BY-SA 3.0 IT
440 pagine a colori
ISBN 978-88-900010-8-6
copertina quadricromia: disegno e progetto cromatico Zerocalcare / colori Enrico D’Elia
copertina serigrafia: Ynfidel
prima tiratura (1 maggio 2016): 1600 copie
seconda tiratura (23 giugno 2016): 2000 copie di cui 500 con copertina serigrafica a cura di 0stile, serigrafia del C.S.O.A. Forte Prenestino.

Contatti:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Data di uscita: 1° maggio 2016 - 34° Festa del Non Lavoro al C.S.O.A. Forte Prenestino.
Press Kit: download
Galleria fotografica: download

Lo trovi al Forte e negli in questi infoshop e librerie
Scarica l'ebook: download oppure richiedi la tua copia via posta: istruzioni

Oggi al forte

10:00 - 20:00
segreteria
16:00 - 23:59
salaprove
18:00 -
saladatè
18:00 -
enoteca
20:30 -
cena in taverna

DIRITTOALLACITTALOGO

STOP-TTIP

Volantino GAP fronte

notav

antifa

logo nomuos

10x100
notriv

free gaza

NOPUP


illegale è la legge, il suo costo reale

Vai all'inizio della pagina