Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggendo l'informativa estesa.

Menu

STORIA DELLA PIRATERIA: è una rubrica che come suggerisce il titolo si occupa dei pirati e di gente di mare in genere, delle loro storie, aneddoti, metodi e usanze.I lavoratori marittimi furono, con l’avvento del colonialismo che apri la strada al capitalismo, i primi lavoratori “a progetto”.
Le condizioni di vita a bordo erano estenuanti e a volte disumane, il regime autarchico e spesso violento.
Così molti marinai per una ragione o per un altra si ammutinavano, prendevano il controllo delle navi e issavano il Jolly Roger.
Basandosi su un organizzazione sociale orizzontale e libertaria si davano al saccheggio delle navi che incrociavano sulle loro rotte dividendosi equamente i bottini e non mancando di fare giustizia nei confronti di quei capitani che, come quelli dai quali si erano ribellati, trattavano gli equipaggi con fare violento e dispotico.
Costoro “dichiaravano guerra al mondo intero” e vennero considerati dai governi “hostis umani generis”, nemici del genere umano.
Vi era una base ideologica importante che aveva un ruolo fondamentale nei loro processi decisionali, e su queste basi si fonda anche parte della pirateria moderna.

Non ci sono articoli in questa categoria. Se si visualizzano le sottocategorie, dovrebbero contenere degli articoli.

Oggi al Forte

17:15 - 18:00
Micro Circo 2019/2020
ror radioabbonamento round s

DIRITTOALLACITTALOGO

STOP-TTIP

Volantino GAP fronte

notav

antifa

logo nomuos

10x100
notriv

free gaza

NOPUP


illegale è la legge, il suo costo reale

Vai all'inizio della pagina