Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggendo l'informativa estesa.

Assemblea Incontro Dibattito - ANTIFA FIGHT BACK - 14 febbraio 2018 CSOA Forte Prenestino

20180214 AntifaFightBack

20180214 AntifaFightBack

L'apertura continua di nuove sedi fasciste, ovunque in Italia e soprattutto a Roma, insieme agli accoltellamenti, le ronde razziste, le marce evocative e le azioni squadriste, ci pongono di fronte alla necessità e all'urgenza di ricominciare ad organizzarci per tutelare gli spazi di agibilità politica che ci siamo costruiti nel tempo, e che stiamo via via perdendo nei quartieri dove abitiamo, dove viviamo... dove lottiamo.

L'antifascismo non è un brand da campagna elettorale, né un valore esclusivamente democratico cui appellarsi per la difesa della Costituzione; o è anche militante oppure perde il suo significato rivoluzionario e la sua efficacia. Questo ce lo hanno dimostrato i compagni e le compagne che nelle strade di tutto il mondo, dall'America all'Ucraina, si oppongono alla presenza delle nuove organizzazioni fasciste, nelle sue diverse forme e sfaccettature. In fondo, il bisogno di ripensare l'antifascismo militante è un bisogno piuttosto diffuso tra molti compagni e compagne qui a Roma.

Occorre, dunque, ripartire da qui, dalla nostra città, per ragionare insieme su come invertire questa pericolosa tendenza, per capire come contrapporsi efficacemente a fenomeni di tipo fascista, razzista e xenofobo, che purtroppo si radicano nella società e che hanno ormai una portata ben più ampia di quella delle stesse organizzazioni neo-fasciste.

Dalle discussioni seguite alle due proiezioni romane del documentario "The Antifascists", è emerso un dato incontrovertibile: le modalità di organizzazione, le pratiche e la propaganda fascista si sono modificate nel tempo, divenendo sempre più efficaci e pervasive. Per agire un antifascismo militante che sia all'altezza del presente, allora, occorre assumere questo dato di fatto e comportarsi di conseguenza, adeguando le nostre modalità di pensare ed agire.

Le questioni su cui invitiamo a ragionare sono queste:

- Decostruire la retorica razzista e fascista;
- Opporsi alla presenza dei fascisti nelle strade, ai loro immaginari e pratiche;
- Contrastare la legittimazione che le istituzioni democratiche e i media mainstream attribuiscono ai partiti dichiaratamenteneofascisti e di conseguenza il tentativo della sinistra istituzionale di ridurre l'antifascismo a strumento di difesa dei valori democratici.

Per discutere e organizzarci insieme vi invitiamo mercoledì 14 febbraio 2018 al CSOA Forte Prenestino, in via Federico Delpino (Centocelle), alle 21.30 presso la sala cinema.

Alcun* Antifascisti e Antifasciste di Roma Est (ma non solo)

 

199e0b4c59f0cd28b8464dff909e0a2e l

199e0b4c59f0cd28b8464dff909e0a2e l

...fatta a pezzi e messa dentro una valigia. Un uomo usa la sua storia per sparare a caso su degli Innocenti. Di questi Innocenti nessuno parla. I loro nomi rimangono anonimi, le loro storie ignorate. La narrazione dei media è la stessa di sempre, vittimistica, sensazionalistica, giustificazionista.
Noi però non ci stiamo e vogliamo essere chiari su quello che pensiamo sui fatti di Macerata.
- Da una parte il ritorno forte e massiccio dell'eroina e dall'altra l'incapacità e l'indifferenza delle istituzioni di far fronte al problema.
Non ci stancheremo mai di ribadire che le uniche soluzioni veramente efficaci sono L'ANTIPROIBIZIONISMO e la riduzione del danno.
- Non possiamo permettere che la deriva fascista e razzista generalizzata tra il sentire comune e il sindaco di Macerata che usa la sua città per impedire una manifestazione antirazzista e antifascista, ci possa intimorire.
- Gli uomini delle istituzioni preoccupati solo dalle prossime elezioni prendono le distanze da chiunque voglia raccontare con forza di un raid FASCISTA, di una cultura FASCISTA e RAZZISTA, che ha permesso questa rappresaglia senza giustificazioni e non considerano L'ANTIFASCISMO come risposta.
- I partiti, sia di destra che i cosiddetti "democratici", ne approfittano per spostare la questione e rilanciare il tema della sicurezza, intesa come rafforzamento delle forze dell'ordine e dell'illegalità de* migranti.

Condanniamo e rigettiamo la strumentalizzazione della morte di questa ragazza a Macerata, come degli omicidi di tutte le donne e di tutte le ragazze uccise ogni anno per mano degli uomini. Il 74% di loro sono uccise da italiani, le altre da uomini di altre nazionalità.
Rifiutiamo con fermezza la narrazione che vuole le donne soggetti passivi e vittime, spostando la questione da quello che è il reale problema, la CULTURA PATRIARCALE.
La nazionalità degli assassini interessa soltanto a chi vuole soffiare sul fuoco della povertà, del malcontento, dell'assenza di lavoro, della violenza della nostra società.
Rigettiamo qualunque giustificazione e qualunque comprensione per la vigliacca rappresaglia contro Innocenti compiuta da un fascista dichiarato.
La nostra solidarietà va soltanto alle vittime di questa barbarie e a tutte le donne vittime di violenza in casa e fuori casa.
La nostra solidarietà va a tutte e a tutti gl* antifascist* e antirazzist* della città di Macerata, che non vogliono essere lasciat* sol* e che non saranno lasciati sol*.
Appuntamento domani alle ore..... PERCHÉ NONOSTANTE IL DIVIETO ALLA MANIFESTAZIONE RITENIAMO FONDAMENTALE ESSERE A MACERATA SABATO.
C.S.O.A. Forte Prenestino

- VENERDì 9 FEBBRAIO ORE 18:30
PIAZZA R. MALATESTA - ROMA
Link all'invito alla mobilitazione sul nostro sito:
http://www.forteprenestino.net/mobilitazioni/1279-venerdi-9-febbraio-2018-corteo-antifascista-a-torpignattara

- SABATO 10 FEBBRAIO 2018 - 14:30 - MACERATA
Invito alla manifestazione dal nostro sito:
http://www.forteprenestino.net/mobilitazioni/1278-macerata-manifestazione-nazionale-contro-fascismo-e-razzismo

27750030 1514441392005189 2979674444173747183 n

27750030 1514441392005189 2979674444173747183 n

Sabato 3 Febbraio, a Macerata, un fascista esce in strada e spara su persone la cui unica “colpa” è avere la pelle scura. Si tratta di un vile e gravissimo atto politico, espressione coerente dell'ideologia e dei
programmi fascisti. Come tale va considerato e affrontato.

Leggi tutto...

27337079 1681483965250972 4628054005888851638 n

27337079 1681483965250972 4628054005888851638 n
SABATO 10 FEBBRAIO 2018, dalle 14:30.

Inizia per F ma non è follia

Trattare quanto successo a Macerata come l’ennesimo caso di cronaca in cui un folle si fa “giustizia” da solo è parte integrante del clima politico, sociale e culturale che stiamo vivendo da anni.

Leggi tutto...

26804560 391657657958635 6380155939746083743 n

26804560 391657657958635 6380155939746083743 n
VENERDI 26 alle ore 17 presso LARGO AGOSTA!

NESSUNA CAMPAGNA ELETTORALE SUL CORPO DELLE DONNE.
L'UNICA RISPOSTA ALLA VIOLENZA È L'AUTODETERMINAZIONE!

Manifestazione femminista di sole donne e soggettività LGBTQI

Leggi tutto...

20228775 664906323713033 6746666380269999727 n

20228775 664906323713033 6746666380269999727 n

Domenica 17 Dicembre 2017

il CSOA Forte Prenestino è lieto di invitarvi all'
INCONTRO CON ALCUNI ESPONENTI DEL MOVIMENTO NO TAP che si terrà durante il mercato Terra/Terra

E' con enorme piacere che vi invitiamo a partecipare all'incontro con alcuni esponenti del movimento NO TAP provenienti direttamente dal presidio contro la Trans Adriatic Pipeline...

Leggi tutto...

22279627 1941042229516992 4066328637088303868 n

22279627 1941042229516992 4066328637088303868 n

LO SPAZIO SOCIALE 100CELLEAPERTE E' SOTTO SGOMBERO? PARTE SECONDA

Oggi, lunedì 27.11.2017, un nutrito gruppo di abitanti del territorio si è presentato sotto gli uffici del Municipio V di via Torre Annunziata per chiedere spiegazioni rispetto alla presunta chiusura dello Spazio Sociale 100celleAperte con la motivazione dei lavori di ristrutturazione del nido sopra la struttura.

Leggi tutto...

23561382 1976640342549856 7928643481825770140 n

23561382 1976640342549856 7928643481825770140 n
Cicloraduno #CambiaGiro
domenica 26.11 ore 11.00
Roma, Piazza del Popolo

Vieni in bici per dire: No al Giro d'Italia in Israele!

Leggi tutto...

21151514 1379899365441215 5477467399567246248 n

21151514 1379899365441215 5477467399567246248 n
 

Sotto la pioggia e la neve una mattinata di resistenza agli sgomberi strappa l’apertura della trattativa con la giunta Merola

La giornata di lotta è iniziata all’alba quando alle 6:30 celere e carabinieri hanno cominciato le operazioni di sgombero dell’ex Veneta appena occupata la scorsa settimana. Immediatamente 4 attivisti con i k-way rossi hanno raggiunto il tetto, mentre molti altri si radunavano nei pressi dell’edificio. Sotto una pioggia incessante e poi sotto una forte nevicata per tutta la mattina è durata la resistenza sia sul tetto che in strada. La gioia e la determinazione di lottare per gli spazi sociali di periferia ha animato entrambe le iniziative che reciprocamente si salutavano a pugni chiusi, con slogan e canti di lotta.

Leggi tutto...

23004596 2063373103882904 8586323397637061590 o

23004596 2063373103882904 8586323397637061590 o

Siamo la marea che ha attraversato le strade di Roma lo scorso 26 novembre. Le stesse che l’8 marzo hanno costruito il primo sciopero globale.

Il prossimo 25 novembre inonderemo di nuovo le strade di Roma, per lanciare un messaggio chiaro: non ci fermeremo finché non saremo libere dalla violenza di genere in tutte le sue forme.

In un anno di mobilitazioni, abbiamo scritto un Piano femminista contro la violenza maschile e di genere, uno strumento di lotta e di rivendicazione che porteremo in piazza!

Leggi tutto...

SERVI NO TAP 2017 OTTOBRE

SERVI NO TAP 2017 OTTOBRE
Oggi 26 ottobre 2017 dal mattino gli operai scortati da divise antisommassa hanno assediato Melendungo continuando il loro lavoro di strage del territorio tutto ciò senza nessuna autorizzazione
Esprimiamo tutta la nostra solidarietà al Movimento No Tap sotto attacco!!

le ultime info:
https://www.facebook.com/MovimentoNoTAP/
https://www.facebook.com/MovimentoNoTAP/photos/a.608985612638438.1073741828.608744595995873/702570329946632/?type=3&theater
https://www.facebook.com/MovimentoNoTAP/photos/a.608985612638438.1073741828.608744595995873/702580646612267/?type=3&theater

21752294 2046666712220210 4967486670523984583 n

21752294 2046666712220210 4967486670523984583 n

28 Settembre 2017
 Giornata mondiale per l'aborto libero e sicuro.
 Il movimento femminista "Non Una Di Meno" torna in piazza in tutta Italia

Leggi tutto...

nonunadimeno 21 giu 2017

nonunadimeno 21 giu 2017
GIOVEDI 21 settembre alle 18 - sotto la sede de Il Messaggero in via del Tritone 152 le donne scendono in strada

per continuare a ribadire che Le strade sicure le fanno le donne che l'attraversano


Dopo un'estate in cui ancora una volta la violenza maschile sulle donne è stata oggetto di campagne mediatiche razziste in cui i nostri corpi sono stati usati per giustificare politiche contro le persone migranti, le deportazioni e la costruzione di nuovi lager al di là del mediterraneo, siamo arrivate a settembre e vediamo comparire sui media anche la colpevolizzazione delle donne che subiscono stupri.

E' proprio di questi giorni la campagna lanciata da Il Messaggero che addirittura propone un "manuale" di comportamento per le donne.
Scomodata anche la docente Scaraffia che, senza vergogna, ha imputo alle femministe di aver spinto le giovani donne alla "libertà dal loro destino biologico" negando "l'idea che le donne avessero bisogno di protezione" maschile.

Per il resto la campagna consiste nella solita trita riproposizione di
politiche securitarie: telecamere, militarizzazione delle strade, "locali sentinella", taxi, lampioni. Se proprio volete due lampioni in più in città servirebbero!!!

In avvicinamento alla grande mobilitazione mondiale femminista del 28 settembre

GIOVEDI 21 settembre alle 18 - sotto la sede de Il Messaggero in via del Tritone 152 le donne scendono in strada per continuare a ribadire che

Le strade sicure le fanno le donne che l'attraversano con la solidarietà, il guardarsi a vincenda, l'autodeterminazione e l'autodifesa.

Invece di dettare regole alle donne per non essere stuprate, insegnate agli uomini a non stuprare.

La violenza sulle donne la fanno gli uomini non ha confini nè
passaporto nè classe.

Non Una Di Meno - Roma

11249030 393173270853086 6889910330677797425 n

11249030 393173270853086 6889910330677797425 n

LUNEDI 10 LUGLIO 2017
Ore 18 assemblea pubblica in via Umberto Partini.

Ennesimo sgombero nella città di Roma. Stamattina è stata sgomberata Casetta in via Portonaccio 36, un edificio occupato da 9 anni da student* precar* e migranti.

Leggi tutto...

bologna loves xm GIUGNO 2017 web

bologna loves xm GIUGNO 2017 web

Venerdì 30 giugno 2017
UNA FESTA NON CONVENZIONALE
BOLOGNA ❤ XM24

Con una lettera (mai ritirata), ci hanno chiesto di lasciare, il 30 giugno, lo spazio vuoto, “libero da cose e persone”.
Il 30 giugno lo troveranno pieno, di cose e persone libere: le nostre persone, e le cose che costruiamo insieme, in autogestione, pezzi di un puzzle che costiuisce l’altra città che resiste.

dalle 18:00 suoneranno:

Leggi tutto...

DIRITTOALLACITTALOGO

STOP-TTIP

Volantino GAP fronte

notav

antifa

logo nomuos

10x100
notriv

free gaza

NOPUP


illegale è la legge, il suo costo reale

Vai all'inizio della pagina