Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggendo l'informativa estesa.

Menu
Prossimi eventi

49900171 2358212861110915 5857898808318361600 n

49900171 2358212861110915 5857898808318361600 n

Domenica 20 Gennaio 2019
TEATRO FORTE presenta:

Celle di Controllo - LPA collettivo teatrale

Spettacolo teatrale di e con LPA (Lento Però Avanzo) collettivo teatrale di 100celle aperte
Dalle 16:30!


“Il controllo non è questione di ossessione, esiste, non esiste? Piuttosto esso non è dove pensi”. Il controllo è in una serranda da aggiustare che rimandiamo al mese prossimo, è in spranghe di ferro che oscurano altre finestre, è nel potere che opprime e porta con le spalle al muro, è sulle spalle di chi corre dietro al tempo. Questo lavoro attraversa i cento volti del controllo in celle teatrali legate indissolubilmente al loro processo creativo. Scrittura e regia collettiva sono la forma, la recitazione il mezzo, per sviscerare e sovvertire il paradigma del fuori controllo. “Celle di controllo” fa parte di un processo in divenire, aperto a ogni forma di contaminazione esterna.

In scena: Caterina De Angelis, Velia Esposito, Claudia Fontanari, Daniele Legnaioli, Micol Masetti, Cristina Meloro, Vincenza Rauco, Lorenzo Rizzi, Valerio Simonini, Iulia Stanescu, Giovanni Troina, Davide Zurlo

Per le contaminazioni e i preziosi contributi si ringraziano:
Giorgia Simonini, Luigi Molfese, Provvidenza Tesauro, Davide Zucchetti, Nunzio Troina, Associazione Psicogeografica Romana, Michele Bellucci, Daniela Ascenzi, Luca Tommasini.

Spettacolo teatrale a sottoscrizione libera

LPA collettivo teatrale nasce nel 2017 dall’esigenza di coniugare teatro e pratica politica e muove i primi passi nel quartiere romano di Centocelle, all’interno dello spazio sociale 100celleAperte.

La forza politica che dà vita al progetto si esprime con il linguaggio del teatro e parla con parole collettive. Attraverso la modalità dell’assemblea e del consenso viene messa in discussione la consueta struttura gerarchica verticale alla quale viene contrapposta l’orizzontalità dei ruoli: ognuno è regista, ognuno è autore, ognuno è tecnico delle luci, ognuno agisce rifiutandosi di delegare all’altro. Ognuno è parte attiva delle varie fasi che compongono la creazione di uno spettacolo teatrale. La messa in scena acquisisce quindi il doppio ruolo di fine e strumento che permette al collettivo di sperimentare la gestione condivisa del potere.

LPA (lento, pero avanzo) è un laboratorio permanente, aperto a contaminazioni esterne e in continuo divenire che sperimenta creazione e regia collettivi alla riscoperta della preziosa lentezza dell’ascolto, facendo dello stesso processo creativo il primo fondamentale atto politico.

Oggi al Forte

15:00 - 18:30
Ciclofficina
18:00 -
Enoteca terraTERRA
19:00 -
Pub 12DeTutto
19:00 -
Sala Da The InTHErferenze
21:00 -
Taverna
ror radioabbonamento round s

DIRITTOALLACITTALOGO

STOP-TTIP

Volantino GAP fronte

notav

antifa

logo nomuos

10x100
notriv

free gaza

NOPUP


illegale è la legge, il suo costo reale

Vai all'inizio della pagina